Home » Tsuki ga Kirei Recensione

Tsuki ga Kirei Recensione

Tsuki ga Kirei significa letteralmente “La luna è bella” è un Anime che è andato in onda in Giappone nella primavera del 2017, in maniera atipica si tratta di un’opera non tratta da alcun Manga bensì è stata prodotta direttamente per essere una serie animata.

La storia segue due ragazzi delle medie Akane e Kotaro e del loro primo amore, un Anime molto lento e dolce nella quale i due protagonisti lottano per stare insieme e far valere il loro amore, un racconto dei primi ed a volte eterni amori con infinite sfumature di colori.

TRAMA

Kotaro Azumi e Akane Mizuno sono diventati studenti del terzo anno di scuola media superiore ed in precedenza non si conoscevano, così diventano compagni di classe per la prima volta e fanno amicizia poiché appartengono alla stessa classe..

Sono stati designati responsabili delle attrezzature per il festival sportivo e lentamente iniziano a fare la conoscenza tra loro e, scambiandosi gli ID di LINE (Chat molto in voga in Giappone, alla stregua di Whatsapp per l’Europa), una famosa applicazione per chat che esiste realmente, iniziano a parlare e ad approfondire il loro rapporto, un po’ come fanno gli adolescenti odierni che si conoscono da vicino ma preferiscono approfondire il loro rapporto attraverso i social network.

La storia racconta dell’evoluzione del loro rapporto che progredisce molto lentamente tra le attività scolastiche e le attività del club che tengono impegnati i due protagonisti, ma tra di loro sboccerà un amore molto puro e duraturo diverso da quello che siamo abituati a vedere nell’età adolescenziale.

Akane e Kotaro vivranno il loro ultimo anno di scuola media insieme poiché dopo si dovranno separare, ed anche gli amici Hino e Chinatsu vorrebbe che Akane e Kotaro ricambiassero tra di loro i sentimenti oppressi, così il gruppo di ragazzi tenterà di superare le proprie sfide per maturare e diventare consapevoli dei cambiamenti in loro stessi.

Tsuki ga Kirei RECENSIONE

C’è da dire che Tsuki ga Kirei non essendo tratto da alcuna storia scritta parte sicuramente in salita, diciamo che tutte le storie non tratte dai Manga secondo me hanno una sceneggiatura ed una storia di base un po’ più frivola il più delle volte, ma d’altro canto godono di una maggiore libertà di espressione da parte dell’autore.

In questo caso Tsuki ga Kirei pone su pellicola una storia davvero molto profonda, quasi come se fosse stata scritta prima su un libro e poi trasposta, i passaggi un po’ lenti tipici di Anime dal genere Slice of Life e Sentimentali ci fanno apprezzare l’empatia, l’amore ed i sentimenti posti in primo piano dai protagonisti di questo Anime.

Probabilmente la qualità che ho apprezzato di più in Tsuki ga Kirei è la veridicità dei personaggi, ovvero da parte dell’autore si nota davvero molto lo sforzo di rendere i protagonisti quanto più veri possibili, quasi si volesse realizzare una serie TV invece che un Anime.

Nonostante l’evoluzione della storia avvenga lentamente come detto in precedenza, non mi ha mai annoiato, decisamente ci sono meno litigi e fraintendimenti rispetto ad Anime dello stesso genere, anche quelli che tentano di riprodurre fedelmente la realtà, non tirando la storia per le lunghe e non sprecando episodi.

Magari l’episodio 6.5 che serve solo da riassunto della storia realizzata fino a quel momento poteva essere risparmiato, in fondo sono praticamente passati soltanto 6 episodi e non sembrava che servisse un riassunto, ciò che succede fino a quel momento lo si tiene bene a mente  dato che tutto è ben spiegato.

Ottimo lo sviluppo dei personaggi e di come affrontano la loro timidezza su tutti i problemi che si pongono andando avanti con la trama.

Tecnicamente fatto molto bene, anche i disegni sono belli ma probabilmente il parere può essere soggettivo dato che i tratti non sono molto marcati, inoltre le animazioni risultano un po’ lente, probabilmente questo tipo di tecnicismo è voluto per dare maggiore enfasi al tipo di storia e contenuto.

Il finale devo dire che è un po’ frettoloso, in realtà tutta la storia dell’Anime è un po’ lenta poiché è così che viene costruita e posta, cioè è qualcosa di voluto dall’autore, mentre il contrasto con il finale nella quale viene sparato tutto negli ultimi due minuti non so quanto sia da apprezzare.

In ogni caso non spegnete all’Ending dell’ultimo episodio perché nei titoli di coda potete guardare il continuo della storia ricostruita attraverso le immagini, davvero una cosa molto carina.

In breve un anime dal valore sentimentale inteso che si supera soprattutto nel finale.

TRAILER

Trailer della Prima Stagione di Tsuki ga Kirei

INFORMAZIONI

L’Anime è andato in onda in questo modo:

Stagione 1 – Tsuki ga Kirei – Episodi 12 – 07 Aprile 2017

Durata episodi 24 minuti

Finale SI – L’Anime è concluso.

Se ti è piaciuta la Recensione di Tsuki ga Kirei puoi farcelo sapere votandola qui sotto
Se vuoi esprimere un parere sull’Anime vota utilizzando le stelle qui accanto (O in basso da Mobile)!
In alternativa potete chiedere qualsiasi consiglio o parere lasciando un commento.

Grazie!

In poche parole..
Consigliato a tutti gli amanti del genere Sentimentale, seppure la storia parla di due adolescenti innamorati sulla prima fascia di età per considerare i sentimenti si tratta di un amore molto profondo e di una storia resa quanto più realistica possibile.
Pro
  • Una storia d’amore vera e sincera
  • Disegni molto carini
  • Problemi veri ed affrontati come se fossero presenti nella vita reale
Contro
  • Finale bello ma sparato in pochissimo tempo
  • Animazioni un po’ lente
  • In realtà anche la storia è un po’ lenta, ma almeno è voluto
6.6
Carino

Facci capire se ti piace con un pollice!

0 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

È possibile utilizzare questi attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Password dimenticata

Per favore inserisci l'usernamen o l'indirizzo email. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.

preloader